Le macine in pietra

LA QUARTA TAPPA DEL SEME: LE MACINE IN PIETRA E L’INVITO ALLA RESILIENZA

Durante la maturità, il seme, ormai diventato una nuova “entità”, viene sottoposto a mille prove: schiacciato e triturato come se passasse attraverso le macine di un frantoio in pietra.

Ecco il significato dell’opera “Le macine in pietra”: vivere, crescere e trasformarsi, significa non solo affrontare le difficili prove che la vita ci pone davanti, ma anche superarle.

A volte ci sentiamo oppressi e angosciati, schiacciati dal peso delle difficoltà materiali ed emotive.
Eppure, passata la tempesta, spesso ci ritroviamo rafforzati.

Il messaggio delle macine in pietra è, allora, un invito alla resilienza (sostantivo che indica la capacità di un materiale di assorbire un urto senza rompersi; in psicologia, la capacità di un individuo di affrontare e superare un evento traumatico o un periodo di difficoltà) e al coraggio di affrontare le difficoltà con fiducia.

Ogni difficoltà può essere trasformata nell’opportunità di trovare nella nostra interiorità nuovi strumenti per affrontare le sfide e i dolori della vita.

 

Le macine in pietra, provenienti dal Marocco, sono reali e funzionanti grazie al lavoro degli amici Emiliano, Eugenio e Alessandro.